Social media strategy e la Social proof

Social media strategy e Social proof: perché associamo questi due concetti?

Un fattore determinante per una buona social media strategy è la così detta “riprova sociale”, meglio nota come Social proof. Un azienda, oramai, ha una vita online forse anche più importante rispetto a quella offline.

La digitalizzazione, la diffusione della banda larga e l’interconnessione nella quale viviamo fa sì che ognuno di noi, sempre più spesso, inizi le sue ricerche prima di tutto sul web. A guidarci tra le diverse possibilità presenti online, sono, appunto, le recensioni, la cosìdetta Social proof di un brand. Quindi, più è accreditato il brand, più sono positive le recensioni, più è attivo nel mondo social e più facile sarà per noi preferirlo rispetto ai suoi competitor. Che si tratti di like su Facebook o Instagram, o di tweet su Twitter, le recensioni ci ben dispongono nei confronti di un brand piuttosto che di un altro. 

 

A cosa servono le Social proof?

Naturalmente i social media non hanno un effetto sulla SEO, ma rappresentano gli indicatori che orientano l’utenteLe Social proof, infatti, scandiscono la reputazione online di un brand.

Volendo quantificare questa tendenza, possiamo dire che circa l’98% degli utenti consulta le recensioni online di un’azienda per valutarne l’affidabilità. Senza andare troppo lontano, chi di noi prima di prenotare un albergo non ha approfondito la lettura delle recensioni su TripAdvisor? O prima di effettuare un acquisto online non ha spulciato tra le recensioni degli altri utenti? Oppure non ha controllato se quella determinata azienda è presente sui social, quanti followers ha, se è “attiva” con contenuti e proposte?

Trovare risposte positive a queste ricerche consente di abbassare il livello di diffidenza dell’utente e favorisce l’interazione con il brand. 

Attenzione che quando parliamo di riprova sociale non necessariamente dobbiamo trovare solo recensioni positive. Anche quelle negative sono importanti e possono giocare a favore del brand, ma solo se ben gestite!

Ricevere delle critiche rende l’azienda “umana”, la avvicina all’utente. L’azienda che gestisce, risponde o “si attiva” quando riceve una recensione negativa viene vista positivamente dall’utente che ne apprezza gli intenti e comprende l’impegno del relazionarsi con persone diverse.

Per questo diamo spazio e libertà di parola alla nostra community; lasciamo che i nostri followers si esprimano; rispondiamo alle loro esigenze e lasciamo che la nostra Social Proof cresca e influisca positivamente sulla nostra Social Media Strategy!